Currently browsing tag

TULD

1185439_3424499828082_563818231_n

I campioni in dogana

Qui si vuole discorrere dei campioni prelevati in dogana. In effetti l’Amministrazione sulla questione si è già pronunziata in occasione dell’entrata in vigore del TULD (DPR 43/73)[1]. Da allora, però, ne è passata di acqua sotto i ponti! Vale, pertanto, la pena di parlarne di nuovo. Nel frattempo, infatti, il …

Il pescatore

merci abbandonate – non basta il trascorrere del tempo

Nella transizione dal vecchio Codice Doganale Comunitario (Regolamento CEE 2913/92) al nuovo CDU (Regolamento (UE) n. 952/2013) parrebbe del tutto modificata la normativa relativa alle merci abbandonate. Vigente il vecchio CDC, cioè fino al 30.04.2016, il regime delle merci abbandonate era disciplinato sia dalle norme del CDC, sia da quelle …

429085_399991353351355_125231240827369_1776678_1537750611_n

IPOTESI DI RIFORMA DELL’ART. 303 DEL TULD

Riporto qui di seguito l’ipotesi di modifica dell’articolo 303 del TULD predisposta dal mio studio sin dal 12 novembre 2013 per il CNSD: 1. Qualora le dichiarazioni relative alla qualità, alla quantità ed al valore delle merci destinate alla importazione definitiva, al deposito o alla spedizione ad altra dogana con …

Vladimir Volegov.

XX vende a comunitario e l’Iva ?

Si ripropone, vista l’attualità dell’argomento trattato, quest’articolo già pubblicato qualche anno fa su questo blog.   Sul sito dell’Agenzia delle Dogane è stata pubblicata l’ “ISTANZA DI INTERPELLO PRODOTTA DAL SIG. XX IN TEMA DI COMPILAZIONE DEL DAU“ La questione riguarda l’operazione disciplinata all’articolo 8, lettera b) del decreto Iva, …

268143_213204588722586_151597838216595_602581_1024861_n

Delle due l’una

Le novità più rilevanti di questi ultimi giorni sono certamente il nuovo articolo 303 del TULD e l’integrazione del comma 5 bis dell’art. 16 del D.L. 185/2008. Entrambi gli argomenti meritano una definitiva presa di posizione dell’Amministrazione, in un senso o nell’altro, perché in un periodo delicato come quello che …

La rappresentanza diretta esclude la responsabilità dello spedizioniere

La recentissima sentenza n.79/17/12 del 24/02/2012 depositata il 09/03/2012 della sezione n. 17 della Commissione Tributaria regionale di Napoli (clicca qui) ha ribadito ancora una volta l’insussistenza della responsabilità per lo spedizioniere doganale che agisce in regime di rappresentanza diretta nel caso di revisioni dell’accertamento su bollette doganali da questi …

L’articolo 303 ed il “valore”

Il nuovo testo dell’art. 303 del TULD, introdotto dall’art. 11, comma 4, del D.L. 16/2012 in materia di semplificazioni fiscali, merita necessariamente alcuni commenti, che si vanno ad aggiungere a quelli già fatti. Innanzitutto l’origine si può ritenere definitivamente esclusa. Quello che si vuole dire è che dalla lettura, ancora …

Diritto di confine o no l’IVA non si sdoppia

Non c’è niente da fare, bisogna riconoscere che l’IVA all’importazione è un diritto di confine rientrante nelle ipotesi di cui al 2° comma dell’art. 34 del TULD, in quanto imposta di consumo. E ciò senza che questa circostanza configuri due diverse imposte: una interna e l’altra all’importazione. In ogni caso …

Gli aspetti dell’Iva in dogana

 I diritti che la dogana è tenuta a riscuotere sono sia risorse di competenza della Comunità economica europea (risorse proprie), sia risorse interne che confluiscono nel bilancio dello Stato italiano. La distinzione tra diritti di confine e diritti doganali è riportata nell’articolo 34 del TULD che definisce: “diritti doganali”, tutti …

Il pagamento dei diritti doganali

Le modalità di riscossione dei diritti doganali sono diverse a seconda che si tratti di accertamento originario o di accertamento suppletivo. L’accertamento originario è specificamente disciplinato dagli artt. 8 e 9 del D.Lgs. 374/90 e dall’art. 218, 1° paragrafo del CDC. L’obbligazione che ne consegue sorge al momento dell’accettazione della …

cat=-1314